Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

4.5.1 Le basi dei file Unix

I principi basilari:

  • I nomi dei file dipendono dai caratteri maiuscoli o minuscoli. Ovvero, MIOFILE e MioFile sono file differenti.

  • La root directory � definita semplicemente come /. Non confondete questa "root" con l'utente root. Vedere Login come root al prompt dei comandi, Sezione 4.1.1.

  • Ciascuna directory ha un nome che pu� contenere sia lettere che simboli tranne /. [ 31] La root directory fa eccezione; il suo nome � / (pronunciato "slash" o "la root directory") e non pu� essere rinominata.

  • Ciascun file o directory viene designato da un fully-qualified filename, absolute filename, o path, che fornisce la sequenza delle directory che devono esserre attraversate per raggiungerlo. I tre termini sono sinonimi. Tutti gli absolute filenames iniziano con la directory /, e c'� una / fra ciascuna directory o file nel filename. La prima / � il nome della directory, mentre le altre sono dei semplici separatori per distinguere le varie parti del.

    Le parole possono confondere. Prendiamo il seguente esempio:

         /usr/share/keytables/us.map.gz
    

    Questo � un fully-qualified filename; alcuni lo chiamano path. Comunque sia, ci si riferisce anche a us.map.gz da solo come un filename. [ 32]

  • La root directory ha un certo numero di branche, come /etc/ e /usr/. Queste sottodirectory a turno si dividono in altre sottodirectory, come /etc/init.d/ e /usr/local/. Il loro insieme � definito l'albero delle directory.

    Potete immaginare l'absolute filename come un percorso che parte dalla base dell'albero (/) fino alla fine di qualche ramo (un file). Sentirete anche definire l'albero delle directory come se fosse un albero genealogico: per cui le sottodirectory hanno dei genitori, ed un path mostra la completa storia familiare di un file.

    Esiste anche un path relativo, cha ha inizio altrove rispetto alla root directory. Ricordate che la directory ../ si riferisce alla directory genitore.

  • Non esiste alcuna directory corrispondente ad un dispositivo fisico, tipo il vostro disco rigido. In ci� sta la differenza rispetto a CP/M, DOS, e Windows, dove tutti i paths iniziano con il nome di un dispositivo, come C:\. Vedere Il concetto di filesystem in Debian, Sezione 4.5.2.

Le pratiche migliori e pi� dettagliate per la gerarchia dei file vengono descritte nelFilesystem Hierarchy Standard. per iniziare, dovreste ricordare i seguenti fatti:

  • /

    • Una semplice / rappresenta la root directory.

  • /etc/

    • E' il luogo dei file di configurazione generale del sistema.

  • /var/log/

    • E' il luogo per i file di log del sistema.

  • /home/

    • E' la directory che contiene tutte le home directory di tutti gli utenti non privilegiati.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire