Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

4.5.2 Il concetto di filesystem in Debian

Seguendo la tradizione Unix, il sistema Debian fa s� che i filesystem sotto i quali i dati fisici sui dischi rigidi e sugli altri dispositivi di memorie di massa e l'interazione con i dispositivi hardware tipo le console su schermo e le console remotes vengano rappresentati in maniera unificata.

Ciascun file, directory, pipe, o dispositivo fisico in un sistema Debian ha una struttura di dati chiamata inode che descrive gli attributi ad esso associati, come l'utente a cui appartiene (proprietario), il gruppo a cui appartiene, la data di ultimo accesso, ecc.. Vedere /usr/include/linux/fs.h per la definizione precisa di struct inode nel sistema Debian GNU/Linux.

Questa rappresentazione unificata di entit� fisiche risulta molto potente, in quanto permette l'uso degli stessi comandi per lo stesso tipo di operazioni su dispositivi complatamente differenti

Tutti i vostri file potrebbero risiedere su un disco --- oppure potreste averne 20, alcuni connessi a computer diversi situati altrove sulla rete. Non potreste distinguerli guerdando semplicemente l'albero delle directory, e quasi tutti i comandi lavorerebbero alla stessa maniera, non importa su quale dispositivo(i) fisico(i) i file risiedono realmente.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire