Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

9.7.1 Le basi della localizzazione

Ci sono alcuni aspetti da considerare per la personalizzazione della localizzazione ed il supporto della propria lingua nazionale.


9.7.1.1 Localizzare la tastiera

Debian � distribuito con le keymap per quasi due dozzine di tastiere. In Woody, riconfigurate la tastiera con:

  • dpkg-reconfigure --priority=low console-data # console

  • dpkg-reconfigure --priority=low xserver-xfree86 # XF4

  • dpkg-reconfigure --priority=low xserver-common-v3 # XF3


9.7.1.2 Localizzare i file di dati

La gran parte dei pacchetti software Debian supporta il trattamento dei dati formati da caratteri non-US-ASCII attraverso la variabile d'ambiente LC_CTYPE offerta dalla tecnologia locale in glibc

  • 8-bit clean: praticamente tutti i programmi

  • altri set di caratteri "Latin" (p.es. ISO-8859-1 o ISO-8859-2): la maggioranza dei

  • linguaggi multibyte tipo Cinese, Giapponese o Coreano: molte applicazioni recenti


9.7.1.3 Localizzare lo schermo

X � in grado di mostrare qualsiasi coding, compreso UTF-8 e supporta tutti i font. La lista comprende non solo tutti i font a 8-bit, ma anche quelli a 16-bit, come il Cinese, Giapponese o Coreano. Il metodo di inserimento dei caratteri multibite � supportato dal meccanismo XIM. Vedere Esempio per un sistema multilingue per X window system, Sezione 9.7.9 e Supporto UTF-8 per l'emulatore di terminale in X, Sezione 9.7.12.

La visualizzazione del codice Giapponese EUC � anche disponibile nella console grafica (S)VGA, tramite il pacchetto kon2. Esiste anche un nuovo display giapponese alternativo, jfbterm che usa la console framebuffer. In queste console, il metodo di inserimento dei caratteri giapponesi deve essere fornito dalla applicazione. Usate il pacchetto egg per Emacs ed il pacchetto giapponesizzato jvim per Vim.

L'installazione di font non Unicode in X aiuta a mostrare i documenti con qualsiasi condifica. Quindi, non preoccupatevi tanto della codifica dei font.


9.7.1.4 Localizzare i messaggi e la documentazione

Traduzioni esistono per molti dei messaggi di testo e documenti che vengono visualizzati nel sistema Debian, tipo messaggi di errore, output dei programmi, menu e pagine man. Al momento il supporto per le pagine di manuale in Tedesco, Spagnolo, Finlandese, Francese, Ungherese, Italiano, Giapponese, Coreano, Polacco, Portoghese, Cinese e Russo, viene fornito attraverso i pacchetti manpages-LANG (dove LANG � una lista separata da virgole dei codici nazione ISO (di due lettere). Usate apt-cache search manpages-|less per avere una lista delle pagine di manuale Unix disponibili.)

Per accedere ad una pagina di manuale NLS, l'utente deve impostare la variabile d'ambiente LC_MESSAGES alla stringa appropriata. Per esempio, in caso di pagine di manuale in Italiano, LC_MESSAGES dovr� essere impostata a it. Il programma man cercher� quindi le pagine in Italiano sotto /usr/share/man/it/.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire