Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

9.1.3 Ottimizzare l'accesso hardware

Esistono alcune configurazioni hardware la cui ottimizzazione e lasciata da Debian alla cura dell'amministratore di sistema.

  • hdparm

    • Ottimizzazione dell'accesso all'hard disk. Molto efficiente.

    • Pericolosa. Dovete leggere prima hdparm(8).

    • hdparm -tT /dev/hda per provare la velocit� di accesso al disco.

    • hdparm -q -c3 -d1 -u1 -m16 /dev/hda per accelerare un moderno sistema IDE. (Pu� essere pericoloso.)

  • setcd

    • Ottimizzazione dell'accesso al lettore CD

    • setcd -x 2 per rallentare a velocit� 2x.

    • Vedere setcd(1).

  • setserial

    • Collezione di strumenti per la gestione delle porte seriali.

  • scsitools

    • Collezione di strumenti per la gestione di hardware SCSI.

  • memtest86

    • Collezione di strumenti per la gestione dell'hardware di memoria.

  • hwtools

    • Collezione di strumenti per la gestione dell'hardware a basso livello.

      • irqtune: modifica la priorit� dell'IRQ delle periferiche per concedere alte priorit� e servizi veloci alle periferiche (tipo porte seriali, modem) che ne hanno bisogno. In tal modo � possibile ottenere accelerazioni 3X del throughput delle seriali/modem.

      • scanport: effettua la scansione dello spazio I/O da 0x100 a 0x3ff cercando periferiche ISA installate.

      • inb: un trucchetto piccolo e veloce che legge una porta I/O port e ne mostra il valore in esadecimale e binario.

  • schedutils

    • Utilit� del Linux scheduler.

    • sono compresi taskset, irqset, lsrt, e rt.

    • Insieme a nice e renice (non incluso), permettono un controllo completo dei parametri di scheduling dei processi.

Montare un filesystem con l'opzione noatime � anch'esso molto efficace nel velocizzare l'accesso in lettura ai file. Vedere fstab(5) e mount(8).

Alcuni componenti hardware possono essere messi a punto direttamente dal kernel stesso, tramite il filesystem proc. Vedere Mettere a punto il kernel tramite il filesystem proc, Sezione 7.3.

Esistono molte utilit� di configurazione hardware-specifiche in Debian. Molte di loro sono specifiche per i bisogni dei PC portatili. Ecco alcuni pacchetti interssanti disponibili in Debian:

  • tpconfig - Programma per la configurazione del touchpad

  • apmd - Utilit� per Advanced Power Management (APM)

  • acpi - mostra le informazioni sui device ACPI

  • acpid - Utilit� per usare ACPI

  • lphdisk - prepara la partizione per l'ibernazione per i Phoenix NoteBIOS

  • sleepd - mette il portatile in sleep durante l'inattivit�

  • noflushd - permette il rallentamento dei dischi inattivi

  • big-cursor - cursori del mouse pi� grandi per X

  • acme - Abilita i "multimedia buttons" dei portatili

  • tpctl - Strumenti di configurazione hardware per IBM ThinkPad

  • mwavem - Supporto per i modem Mwave/ACP

  • toshset - Accede a gran parte delle interfacce per l'hardware dei portatitili Toshiba

  • toshutils - Toshiba laptop utilities

  • sjog - Programma per usare il "Jog Dial" dei portatili Sony Vaio

  • spicctrl - Programma per il controllo della luminosit� dello schermo dei Sony Vaio

ACPI � un'infrastruttura pi� nuova di APM per la gestione dei profili energetici.

Alcuni di questi pacchetti richiedono speciali moduli del kernel. In molti casi sono gi� inclusi nei sorgenti pi� recenti. In caso di problemi potreste dover applicare da voi l'ultima patch.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire