Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

NOTE: CentOS Enterprise Linux is built from the Red Hat Enterprise Linux source code. Other than logo and name changes CentOS Enterprise Linux is compatible with the equivalent Red Hat version. This document applies equally to both Red Hat and CentOS Enterprise Linux.
Linuxtopia - CentOS Enterprise Introduzione al System Administration - Stampanti e stampa

Capitolo 7. Stampanti e stampa

Le stampanti rappresentano una risorsa essenziale per la creazione di una hard copy — una descrizione fisica su carta dei dati — una versione di documenti e collaterali idonei per aziende, per uso accademico e privato. Le stampanti sono divenute periferiche indispensabili in tutti i livelli dell'informatica, delle aziende e istituzionali.

Questo capitolo affronta le diverse stampanti disponibili, e mette a confronto i diversi usi negli ambienti informatici. Descrive anche il modo in cui Red Hat Enterprise Linux supporta il processo di stampa.

7.1. Tipi di stampante

Come qualsiasi altra periferica sono disponibili diverse stampanti. Alcune stampanti impiegano delle tecnologie che imitano il tipo di scrittura manuale, mentre altre spruzzano inchiostro, oppure usano un getto laser per generare delle immagini. Sono presenti delle interfacce hardware della stampante con PC o con la rete, che usano protocolli paralleli o seriali per il networking dei dati. Ci sono diversi fattori da tener presente per la valutazione della stampante pi� idonea per un impiego nel vostro ambiente informatico.

Le seguenti sezioni affrontano le varie tipologie di stampanti ed i protocolli da esse usate per comunicare con i computer.

7.1.1. Considerazioni sulla stampa

Nella valutazione di una stampante sono da tener in considerazione diversi aspetti. Quanto segue riporta alcuni criteri comuni per determinare le vostre esigenze di stampa.

7.1.1.1. Funzione

La valutazione dei requisiti della vostra organizzazione e come una stampante possa far fronte ad essi, � essenziale per determinare il giusto tipo di stampante per il vostro ambiente. La domanda da porsi � "Cosa c'� da stampare?" A causa della presenza di stampanti di testo specializzate, immagini ecc., dovete essere sicuri di ottenere il tool pi� idoneo ai vostri scopi.

Per esempio, se avete bisogno di immagini a colori ad alta qualit�, � consigliato l'utilizzo di una stampante con un processo di sublimazione 'dye-sublimation' oppure del tipo trasferimento termico 'thermal wax transfer', invece di usarne una di tipo laser o ad impatto.

Al contario le stampanti laser o a getto sono ideali per la stampa di documenti o di bozze, per una distribuzione interna (come ad esempio stampanti del tipo 'high volume' generalmente chiamate stampanti workgroup). La determinazione dei requisiti di un utente, permette ad un amministratore di scegliere la stampante pi� idonea.

Altri fattori da considerare sono il duplexing — la possibilit� di stampare entrambe le facciate di un foglio. Tradizionalmente, le stampanti potevano eseguire il lavoro di stampa solo su di un lato del foglio (generalmente chiamato stampa simplex). Molti modelli di tipo 'lower-end' non hanno come default il metodo 'duplexing' (tuttavia essi permettono all'utente di eseguire manualmente un lavoro di 'duplexing' e cio� girando le pagine). Alcuni modelli offrono la possibilit� di integrare un hardware aggiuntivo per ottenere un lavoro di duplexing; da considerare per� che la suddetta aggiunta di hardware, potrebbe aumentare considerevolmente i costi. Tuttavia, il lavoro di duplexing potrebbe diminuire, a lungo andare, i costi derivati dall'uso di carta, riducendo cos� i costi riguardanti al materiale di consumo —.

Altro fattore da considerare � la misura del foglio. Molte stampanti sono in grado di gestire le misure pi� comuni:

  • lettera — (8 1/2" x 11")

  • A4 — (210mm x 297mm)

  • JIS B5 — (182mm x 257mm)

  • legal — (8 1/2" x 14")

Se alcune sezioni (come ad esempio marketing o design) hanno requisiti specifici come la creazione di poster o banners, possono essere usate stampanti del tipo large-format in grado di usare fogli A3 (297mm x 420mm) o tabloid (11" x 17"). In aggiunta, ci sono delle stampanti capaci di usare misure pi� grandi, anche se quest'ultime sono usate per scopi pi� specifici, come ad esempio la stampa dei blueprint.

In aggiunta, � da considerare i contenuti di tipo 'high-end', come ad esempio moduli di rete per un workgroup, ed il remote site printing.

7.1.1.2. Costo

Nella scelta della stampante da considerare anche il fattore costo. Tuttavia, determinare il costo associato all'acquisto della stampante, non � sufficiente. Ci sono altri costi da considerare, come ad esempio i beni di consumo, il mantenimento e le parti di ricambio.

Come indicato dal nome, il materiale di consumo rappresenta generalmente il materiale consumato durante il lavoro di stampa. Tale materiale � rappresentato dall'inchiostro e da altri materiali utilizzati per la stampa.

I suddetti materiali vengono usati per la stampa del testo o dell'immagine. La scelta del materiale dipende dal tipo di informazioni da stampare.

Per esempio, la creazione di una stampa molto accurata di una immagine digitale, necessita di un tipo di foglio speciale in grado di resistere ad una esposizione prolungata a luce naturale o artificiale, e di assicurare una certa accuratezza nella riproduzione del colore, queste qualit� sono conosciute come solidit� del colore. Per documenti del tipo archival-quality resistenti nel tempo con un alto livello professionale di leggibilit� (come contratti, curriculum e rapporti permanenti), dovrebbe essere usato un foglio di tipo opaco (e non lucido). � importante anche lo stock (o spessore) del foglio, in quanto alcune stampanti non hanno un percorso diretto. L'utilizzo di carta troppo sottile o troppo spessa potrebbe verificare il blocco della stampante. Alcune stampanti sono in grado di stampare su fogli lucidi, in modo da proiettare su schermo le informazioni desiderate.

I suddetti materiali specializzati, come precedentemente riportato, possono avere un certo impatto sui costi del materiale di consumo, e quindi da tener presente nella valutazione dei propri requisiti.

Inchiostro � un termine generale, in quanto non tutte le stampanti usano inchiostro liquido. Per esempio, le stampanti laser usano una polvere conosciuta come toner, mentre le stampanti ad impatto usano nastri saturi d'inchiostro. Vi sono stampanti specializzate che riscaldano l'inchiostro durante il processo di stampa, mentre altre spruzzano piccoli quantitativi d'inchiostro sul materiale usato per il suddetto processo. Il costo per la sostituzione dell'inchiostro, una volta terminato, pu� variare e dipende dal tipo di container che detiene l'inchiostro stesso, e cio� se esso pu� essere ricaricato (riempito) o se necessita la sostituzione della cartuccia.

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire