Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

NOTE: CentOS Enterprise Linux is built from the Red Hat Enterprise Linux source code. Other than logo and name changes CentOS Enterprise Linux is compatible with the equivalent Red Hat version. This document applies equally to both Red Hat and CentOS Enterprise Linux.
Linuxtopia - CentOS Enterprise Linux Reference Guide - Errori comuni da evitare

12.6. Errori comuni da evitare

Spesso i principianti commettono alcuni errori quando modificano i file di configurazione di BIND. Assicuratevi quindi di evitare i seguenti problemi:

  • Quando modificate un file zone, assicuratevi di incrementare il numero seriale.

    Se non incrementate il numero seriale, il server dei nomi master potr� disporre delle nuove informazioni, ma il server dei nomi slave non ricever� notifiche di cambiamenti, e non aggiorner� quindi i propri dati relativi a quella zona.

  • Ricordatevi di usare in modo corretto le parentesi graffe e i punti e virgola nel file /etc/named.conf

    Se omettete un punto e virgola oppure una parentesi, ne consegue il rifiuto di named all'avvio.

  • Non dimenticate di mettere i punti (.) nei file zone dopo tutti gli FQDN e di ometterli negli hostname.

    Il punto indica che il nome assegnato � completo. Se manca il punto, named completer� questo nome con quello della zona o con il valore di $ORIGIN.

  • Se un firewall blocca le connessioni tra il demone named e altri server dei nomi, potrebbe essere necessario modificare il file di configurazione.

    Per default, la versione 9 di BIND utilizza infatti porte randomiche superiori alla 1024 per interrogare altri nameserver. Alcuni firewall, tuttavia, presuppongono che i nameserver comunichino tra loro utilizzando la porta 53. Quindi per forzare named all'uso della porta 53, inserite la seguente riga nell'istruzione options di /etc/named.conf:

    query-source address * port 53;

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire