Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

2.1.11 Alcune note storiche su Sid

Quando il Sid attuale non esisteva, l'organizzazione dell'archivio Debian aveva un problema principale: l'assunto che quando un'architettura veniva creata nell'attuale unstable, sarebbe stata rilasciata quando la distribuzione diventava la nuova stable. Per� per molte architetture questo non era il caso, con il risultato che quelle directory dovevano essere mosse al momento del rilascio. Fatto poco pratico, poich� lo spostamento avrebbe fagocitato grosse quantit� di banda.

Gli amministratori dell'archivio hanno evitato questo problema per pacchetti anni piazzando i binari delle architetture ancora non rilasciate in una directory speciale chiamata sid. Al momento del loro rilascio esisteva un collegamento dall'architettura a quel momento stable a sid e da quel momento in poi essa veniva creata all'interno dell'albero unstable, come di norma. Tutto ci� era motivo di confusione per gli utenti.

Con l'avvento della vasca dei pacchetti (vedere La directory pool, Sezione 2.1.10) durante lo sviluppo della distribuzione Woody i pacchetti binari cominciarono ad essere immagazzinati in una locazione canonica nella vasca, indipendentemente dalla distribuzione; in tal modo il rilascio di una distribuzione non determina pi� la grossa dispersione di banda sui mirror (c'�, ovviamente, un notevole consumo, ma graduale, di banda durante la fase di sviluppo).


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire