Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

2.1.5 La distribuzione unstable

Le voci dei pacchetti della distribuzione unstable, sempre con nome in codice "Sid", sono registrate nella directory unstable (collegamento simbolico a sid/) dopo essere state caricate nell'archivio Debian, rimanendovi finch� non vengono spostate in testing. I nuovi pacchetti sono fisicamente localizzati nella directory pool ( La directory pool, Sezione 2.1.10). La directory unstable ha delle sottodirectory, main, contrib e non-free, che hanno le stesse funzioni che in stable.

La distribuzione unstable contiene le immagini pi� recenti del sistema in fase di sviluppo. Gli utenti possono liberamente usare e testare questi pacchetti, ma vengono avvisati del loro precario stato di preparazione. Il vantaggio di usare unstable � quello di essere sempre al massimo dell'aggiornamento del progetto Debian relativo al software—siate per� pronti a raccogliere i pezzi se qualcosa va storto.

Lo stato aggiornato della distribuzione unstable � riportato presso la pagina Web Unstable Problems.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire