Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions
Privacy Policy

  




 

 

Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

10.10.5 Configurazione di rete e PCMCIA

Esistono parecchi approcci possibili alla configurazione delle interfacce di rete PCMCIA (per i kernel 2.4 e 2.6).

  • Per le schede a 32 bit PCI (CardBus):

  • Per schede ISA a 16 bit:

    • ifupdown controllato da hotplug con pcmcia-cs

      • raccomandato

      • In Woody e Sarge dovete disabilitare localmente il comportamento predefinito di pcmcia-cs di prendere il controllo di ifupdown aggiungendo la riga exit 0 all'inizio di /etc/pcmcia/network Inoltre, dovete abilitare localmente il controllo da parte di hotplug su ifupdown aggiungendo un gruppo di righe di mappatura a /etc/network/interfaces, come descritto in Iniziare la configurazione di rete – hotplug, Sezione 10.10.2.

    • ifupdown controllato da pcmcia-cs mediante il predefinito /etc/pcmcia/network

      • Deprecato, ma ancora il predefinito per Woody e Sarge

    • strumenti a basso livello controllati da pcmcia-cs mediante codice speciale in /etc/pcmcia/network

      • Deprecato

      • In Woody e Sarge il codice speciale viene abilitato modificando /etc/pcmcia/network.opts

L'approccio raccomandato per le schede a 16 bit si avvantaggia del fatto che il sottosistema hotplug Linux 2.4 ora supporta PCMCIA. [69]

Le schede di rete PCMCIA sono inseribili a caldo. Di conseguenza, qualsiasi che richiede l'accesso alla rete tramite loro, dovrebbe essere configurato in maniera da partire all'inserimento della scheda e terminare alla sua rimozione. In genere ci� si ottiene facendo s� che il servizio parta ad ifup e termini ad ifdown. Alcuni, tuttavia, scelgono di limitarsi all'inserzione a freddo della loro scheda PCMCIA: inseriscono la scheda prima di avviare il sistema e poi lanciano i servizi che richiedono l'accesso alla rete tramite la scheda nella sequenza di avvio. Se siete uno di questi, allora per assicurarvi che la scheda sia pienamente configurata prima dell'avvio dei servizi dovete fare quanto segue:

  • Impostare CARDMGR_OPTS="-f" in /etc/default/pcmcia per forzare cardmgr a girare in foreground.

  • Rinominare /etc/rc?.d/S20pcmcia a qualcosa tipo /etc/rc?.d/S12pcmcia.

Questo trucco funziona solo per le schede a 16 bit.

Notate che, se usate le schede a 16 bit, pcmcia-cs � ancora necessario. Il demone cardmgr che il pacchetto contiene � responsabile della gestione dei socket e del caricamento dei moduli. Non vogliamo solo che chiami i programmi di configurazione di rete via /etc/pcmcia/network.

Affinch� cardmgr funzioni correttamente, potreste dover modificare /etc/pcmcia/config.opts per configurare le risorse assegnate alle schede a 16 bit. Vedere PCMCIA, Sezione 7.2.1 ed il Linux PCMCIA HOWTO per maggiori informazioni.


Debian GNU/Linux Reference Guide
Prev Home Next

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire