Follow Techotopia on Twitter

On-line Guides
All Guides
eBook Store
iOS / Android
Linux for Beginners
Office Productivity
Linux Installation
Linux Security
Linux Utilities
Linux Virtualization
Linux Kernel
System/Network Admin
Programming
Scripting Languages
Development Tools
Web Development
GUI Toolkits/Desktop
Databases
Mail Systems
openSolaris
Eclipse Documentation
Techotopia.com
Virtuatopia.com

How To Guides
Virtualization
General System Admin
Linux Security
Linux Filesystems
Web Servers
Graphics & Desktop
PC Hardware
Windows
Problem Solutions

  




 

 

Linuxtopia - Red Hat Enterprise Linux Reference Guide (Italiano) - Password Shadow

6.5. Password Shadow

Negli ambienti multiutente � molto importatnte usare le password shadow (fornite dal pacchetto shadow-utils). Cos� facendo si aumenta la sicurezza dei file di autenticazione del sistema. Per questo motivo, il programma di installazione abilita per default le password shadow.

Il seguente � un elenco dei vantaggi offerti dalle password shadow rispetto allo standard precedente di archiviazione delle password nei sistemi basati su UNIX:

  • Sicurezza del sistema migliorata spostando le password cifrate, in genere contenute in /etc/passwd, in /etc/shadow, un file leggibile solo da utenti root.

  • Informazioni relative all'invecchiamento della password.

  • Capacit� di utilizzare il file /etc/login.defs per rafforzare i criteri di sicurezza.

Molte utility fornite dal pacchetto shadow-utils lavorano in modo corretto con o senza abilitare le password shadow. Comunque, poich� le informazioni sulla password sono contenute esclusivamente nel file /etc/shadow, qualsiasi comando che crea o modifica tali informazioni non avr� alcun effetto.

Di seguito viene riportata una lista di comandi non validi se non si abilitano prima le password shadow:

  • chage

  • gpasswd

  • /usr/sbin/usermod o le opzioni -e o -f

  • /usr/sbin/useradd o le opzioni -e o -f

 
 
  Published under the terms of the GNU General Public License Design by Interspire